Acero giapponese: l’autunno è il periodo adatto per la messa a dimora?

Pubblicato il : 13/10/2017 11:31:18
Categorie : Aceri giapponesi

Acero giapponese: l’autunno è il periodo adatto per la messa a dimora?

Ci è capitato di ricevere lamentele da alcuni clienti che, acquistando uno o più aceri giapponesi nel periodo autunnale, hanno ricevuto una pianta diversa da come appare in foto. 

Ricordiamoci che l'acero giapponese è una pianta caducifoglia. 

In autunno quindi, l'acero giapponese arriva alla sua naturale perdita di fogliame, ma questo non significa che la pianta sia danneggiata o malata.

Anzi.

L'autunno rappresenta uno dei momenti più adatti per il suo travaso e la messa a dimora.

"Posso acquistare e mettere a dimora il mio acero giapponese in autunno?"

La risposta è: assolutamente sì!

Il nostro consiglio è di procedere non appena la pianta ha finito di perdere le foglie: questo permette di non causare stress o problematiche all’acero durante la delicata operazione di trapianto.

La pianta, da fine Agosto in avanti, può presentarsi con il fogliame parzialmente danneggiato, specie se l’estate antecedente è stata molto calda e intensa.

Non ne rappresenta un difetto, è una naturale reazione della piante e dalla sua esposizione al sole.

In questa foto puoi vedere un acero giapponese "Dissectum Viridis" con alcune foglie "bordate"

Dettaglio delle foglie

Il fenomeno è maggiormente visibile sulle varietà a fogliare rosso e giallo o quelle più finemente laceolate, come i “Dissectum”.

È altresì un elemento da tenere bene in considerazione se la pianta viene acquistata per immediata mostra, oppure per un regalo: è una pianta caducifoglia e mostra il suo massimo splendore da Marzo fino ad estate inoltrata.

Ricordiamo che scegliere la corretta esposizione al sole per un acero giapponese è importante: esposta fin troppo direttamente al sole può portare all’esasperazione del danneggiamento del fogliame che può non essere esteticamente gradito, un’esposizione troppo in ombra non permette né la maturazione dei colori né lo sviluppo del fogliame e dell’acero stesso.

Lo staff di SoloPiante.it

Condividi