Hai dei vicini di casa insopportabili? Nascondili dietro una siepe di Leylandii

Pubblicato il : 15/02/2017 18:04:21
Categorie : Piante da siepe

Hai dei vicini di casa insopportabili? Nascondili dietro una siepe di Leylandii

La pianta di Leylandii, o cipresso di Leyland, (nome latino: x Cupressocyparis Leylandii) rappresenta una conifera arborea dalla forma affusolata, coltivabile come singolo albero ma utilizzata soprattutto per realizzare siepi di dimensioni medio-grandi. La sua corteccia, inizialmente liscia, ha la tendenza a divenire filamentosa con il passare degli anni. I rametti presentano foglie appuntite di tonalità verde scuro, con sfumature di grigio, sempreverdi, squamiformi, fortemente vicine le une alle altre. A differenza di quanto accade per la maggior parte delle conifere, il colore del fogliame non muta nei mesi invernali.

Questa pianta è un ibrido tra due specie (Cupressus Macrocarpa e Chamaecyparis Nootkaensis – da ciò prende il nome “Cupressocyparis”), e tende a svilupparsi come albero di grandi dimensioni, tanto da poter arrivare a toccare un'altezza di 25 metri, nella sua massima espansione. 

SCHEDA COMPLETA

Messa a dimora

Una volta acquistato un esemplare in vaso, è opportuno preparare il terreno prima di procedere alla messa a dimora. Pur adattandosi senza problemi a diversi tipi di terreno, inclusi quelli non eccessivamente fertili o calcarei come quelli del nostro Sud, il Leylandii deve avere la possibilità di assorbire sia acqua che nutrimenti dal substrato. Pertanto, qualche giorno  prima del trapianto, è utile vangare e/o zappare il terreno, ponendo attenzione ad evitare la formazione di zolle o, comunque, irregolarità nella superficie.

Per arricchire il terreno ricorri a del fertilizzante organico o, in alternativa, a compost naturale e letame; terminata l'operazione ricopri con altra terra. Per quanto riguarda la buca per il trapianto, quest'ultima dovrà presentare dimensioni doppie rispetto al vaso nel quale si trova inizialmente la conifera. 

È facile osservare questa pianta in molte regioni d'Italia. A favorirne la diffusione sono state l'adattabilità all'altitudine (cresce senza problemi anche in collina e sull’Appennino al di sotto dei 1000 metri) e la resistenza sia a temperature particolarmente rigide (anche al di sotto dello zero, arrivando persino a tollerare -20°) che al caldo estivo. Se desideri coltivarne un esemplare in giardino dovresti privilegiare una zona in piene sole, oppure posizionarla a mezz'ombra. Può non amare essere esposto a venti molto forti.

Cura e mantenimento

Per quanto riguarda l'apporto idrico, più che alla quantità di acqua (è importante ad ogni modo evitare ristagni) è fondamentale la costanza delle irrigazioni, da effettuarsi esclusivamente nelle prime ore del mattino o dopo il tramonto. L'impianto di irrigazione più adatto è quello a goccia, che ha il vantaggio di annaffiare alla base la pianta riuscendo a preservare la parte aerea.

Sono la velocità di crescita, il fatto di presentare una struttura particolarmente ordinata, la compattezza della chioma anche in esemplari adulti fin da terra e la rusticità a fare di questa tipologia di cipresso l'esemplare ideale per ottenere una siepe.

Tra le conifere adatte per siepi e barriere è quella che vanta l’accrescimento più rapido e la più facile coltivazione.
Resiste bene al mare (con le dovute distanze e cautele) e sopporta l’inquinamento.

Proprio il rapido accrescimento rende indispensabile l'operazione di potatura, volta soprattutto a limitarne l'altezza. L'operazione dovrà essere effettuata almeno in due occasioni nel corso dell'anno, preferibilmente in primavera e nei mesi autunnali. Sopporta perfino potature drastiche su piante molto vecchie, rigenerandosi rapidamente. Si può potare tanto facilmente che, il Leylandii stesso o sue cultivar molto simili (‘Castlewellangold’ e altri variegati) sono utilizzate per realizzare forme di arte topiaria.


Per qualsiasi informazione in merito alla coltivazione del Leylandii, e per acquistare un esemplare da mettere a dimora, non esitare a contattarci!

 

 

SCHEDA SINTETICA

Genere: sempreverde

Crescita: Estremamente veloce ( * * * * * 5/5)
Resistenza alle malattie ( * * * * * 5 / 5 )

Dimensioni massime raggiungibili: altezza circa 25 metri, diametro circa 6-7.

Esposizione: pieno sole, ombra parziale.

Adatta al vaso: sì, con le dovute accortezze.

Adatta per siepi da 180 cm a diversi metri di altezza; da 75 cm a 2-3 metri di spessore

Sesto d’impianto

Una pianta ogni 40 cm – 1 metro, in relazione a pronto effetto voluto e dimensione della pianta alla messa a dimora.

Condividi