x
Messa a dimora e cura della Potentilla Fruticosa

Messa a dimora e cura della Potentilla Fruticosa

- Categorie : Piante da fiore

La Potentilla Fruticosa è un arbusto da fiore appartenente alla famiglia delle Rosaceae, che si caratterizza per il portamento che tende a formare amabili cespugli tondeggianti. Mostra una ramificazione fitta, con fusti sottili semilegnosi e rigidi che ospitano foglie caduche rugose di colore verde relativamente chiaro, dai margini dentellati e marcate da profonde venature. Alcune tipologie di Potentilla mostrano profonde divisioni nella struttura fogliare.

Durante il periodo che spazia dai primi caldi di maggio all’arrivo dell’inverno, la Potentilla produce piccoli fiori caliciformi, che possono mostrare un caratteristico colore bianco, giallo (anche variegato di arancio), rosa o rosso e si dispongono in genere a gruppi di tre, singolarmente oppure in serie per realizzare bordure.

Infatti si rivela un’assoluta protagonista della stagione estiva del giardino e si presta a svariati utilizzi: dalla già citata bordura bassa, all’utilizzo in rocciosi, gruppi ed anche in vaso.

Per quanto riguarda le dimensioni di norma si mantengono al di sotto del metro d’altezza e degli 1,2 m di larghezza, con crescita medio-rapida. Considera poi che si tratta di una pianta che resiste al freddo, perciò non dovrai preoccuparti nel caso abbia deciso di piazzarla nel giardino della tua residenza di montagna.

SCHEDA TECNICA COMPLETA

Consigli sulla manutenzione della pianta

Scegli questo caratteristico arbusto se cerchi qualcosa di adatto a formare piccole siepi divisorie, magari posizionando le piante a mezz’ombra tra le diverse zone del tuo cortile, sia in piena terra che in vaso.

Il substrato adatto è quello ben drenato, fertile e non acido. Concima gli arbusti tramite soluzioni a lenta cessione, preferibilmente durante i mesi di marzo, maggio, giugno, settembre e ottobre.

Possono vivere anche a pieno sole, sopportano il vento, il caldo intenso e le temperature rigide, ma non vanno molto d’accordo con la salsedine, ti consigliamo perciò di non optare per questa soluzione nel caso possieda una casa al mare. L’accrescimento compatto e denso della Potentilla fa sì che spesso non siano necessarie potature e una sua crescita libera favorisce anche la fioritura.

E’ necessario potare la Potentilla Fruticosa solo per un aggiustamento dei bordi o per una crescita meno compatta e scomposta del desiderato. E’ preferibile che tu esegua queste operazioni di potatura in autunno, dopo la caduta delle foglie.

Puoi pensare di abbinare alla Potentilla Fruticosa piccoli arbusti da fiore (come ad esempio Abelia, Berberis o Loropetalum), conifere nane e bulbose (come ad esempio l’Agapanthus), per dare vita a stupendi giardini rocciosi, bordure e piccole composizioni all’interno di balconi e terrazzi.

Curiosità sulla specie

Sapevi che il termine “Potentilla” deriva dalla lingua latina? Infatti, il nome di questa pianta è formato dalla radice della parola “potentia” (forza o potenza in latino) e dalla terminazione -illa che indicava di norma un diminutivo.

Si può quindi tradurre nell'espressione “La forza all’interno di un piccolo fiore”, come appunto quelli che nascono dalla Potentilla.

Altra curiosità relativa alla specie riguarda il significato simbolico che nei secoli le è stato attribuito e si riferisce all’amore materno. Il motivo è da ricercarsi nel particolare comportamento che le foglie della Potentilla assumono durante i giorni di pioggia, ripiegandosi fino a formare una sorta di tetto protettivo sopra i più delicati fiori.

Prodotti correlati

Condividi