Siepe di Pyracantha, valida alleata contro animali selvatici e malintenzionati

Siepe di Pyracantha, valida alleata contro animali selvatici e malintenzionati

- Categorie : Piante da siepe

Il Pyracantha è un arbusto rustico dotato di foglie persistenti dallo spiccato valore ornamentale. Il nome deriva dalla fusione di due termini greci ("pur" e "achantòs"), e assume il significato di "spina di fuoco", volto a sottolineare l'elevatissimo numero di spine poste sui rami a difesa dei frutti.

Appartenente alla famiglia delle Rosacee, e originario dei territori dell'Asia Minore e dell'Europa Meridionale, è formato da una decina di specie. La più diffusa è il Pyracantha Coccinea (e le sue cultivar), impiegato frequentemente per realizzare siepi, o per rendere più ricchi muri o pergolati. In Italia non è raro osservare esemplari allo stato selvatico. Si presenta sotto forma di cespuglio spinoso, la cui altezza difficilmente supera i 5 metri, sviluppandosi bene a ridosso di un muro di appoggio. L'arbusto è decisamente ramificato, e il suo fusto si caratterizza per ramificazioni generalmente sottili, che giungono quasi fino al terreno. Alle foglie a spatola, di colore verde scuro e lucenti, si affiancano fiori bianchi (o bianco crema) e, in estate, frutti (bacche con tonalità che vanno dal rosso al giallo, fino all'arancio). 

ACQUISTA ORA!


Questa pianta può essere coltivata in giardino con facilità, in quanto si adatta senza problemi alle condizioni climatiche tipiche della nostra penisola. È preferibile esporla a pieno sole, ma può crescere anche a mezza ombra. Può sopportare la messa a dimora in una parte del giardino perennemente in ombra ma questo potrebbe limitare il pieno sviluppo dei fiori e dei frutti. Pur resistendo al caldo estivo e ai climi rigidi, (tanto da poter essere coltivato anche a 1000 metri di quota), è opportuno proteggere l'arbusto giovane nel caso in cui la coltivazione sia condotta in luoghi particolarmente ventilati.


Per quel che concerne il terreno, il Pyracantha predilige un suolo leggero, ben drenato e non eccessivamente fertile. Riesce comunque ad adattarsi a terreni calcarei e argillosi. È anche possibile optare per la coltivazione in vaso, utilizzando contenitori piuttosto ampi che permettano all'apparato radicale di espandersi a piacere.


Con periodicità annuale, del concime granulare a lenta cessione sparso ai piedi della pianta garantirà un buon apporto di sali minerali. Trattandosi di un esemplare rustico molto resistente, il Pyracantha non teme i periodi di siccità, anche se protratti nel tempo. Tuttavia, annaffiature regolari nel corso dei mesi estivi favoriranno lo sviluppo ottimale di fiori e frutti.


Gli esemplari più giovani (fino ai 2-3 anni) dovrebbero essere annaffiati in presenza di terreno asciutto. Le piante adulte sono ancora meno esigenti da questo punto di vista. 


Se l'intenzione è di realizzare una siepe, gli esemplari che noi di Solo Piante ti proponiamo dovrebbero essere interrati mantenendo una distanza tra loro di circa 50-60 centimetri, ottenendo come risultato uno schermo continuo. Rappresentando una pianta in grado di produrre ramificazioni piuttosto lunghe, sono richieste potature leggere ma regolari; questo per modellarne la crescita evitando, nel contempo, uno sviluppo eccessivo in altezza. È sufficiente intervenire sui rami più lunghi, e su quelli disordinati, per dar luogo ad una crescita armoniosa della siepe. Dalla potatura avranno origine nuovi rami, che renderanno la vegetazione ancora più compatta. I mesi migliori per eseguire l'operazione sono giugno ed ottobre.

Con le sue spine, è una delle siepi più utilizzate per proteggersi da animali selvatici e perfino malintenzionati.

 

SCHEDA SINTETICA:

Genere: sempreverde

Crescita:  Veloce ( * * * * * 4/5)
Resistenza alle malattie ( * * * * * 5 / 5 )

Dimensioni massime raggiungibili: altezza dai 3 ai 5 metri, diametro circa 2.

Esposizione: pieno sole, ombra parziale.

Adatta al vaso: sì, con le dovute accortezze.

 

Per siepe:

Adatta per siepi da 120 cm a poco più di 2 metri di altezza; spessore in base alle potature di regolazione.

 

Sesto d’impianto:

una pianta ogni 40 cm – 60 cm, in relazione a pronto effetto voluto.

ACQUISTA ORA!

Prodotti correlati

Condividi